Il Metodo Scout nel CNGEI

Per chi e come operiamo

La nostra offerta educativa si sviluppa su tre percorsi sequenziali in base all’età dei ragazzi.

BRANCA LUPETTI

foto_Rodi_e_Senigallia_292Bambini e bambine dagli 8 ai 12 anni, nel CNGEI, si riuniscono in gruppi di circa 25/30 per giocare il grande gioco del Lupettismo. L’ambiente Giungla (ispirato ai Libri della Giungla di J.R.Kipling) ricopre tutte le attività dei giovani permettendogli di fantasticare all’interno di un contesto per loro più semplice da capire, maggiormente avvincente per il linguaggio fantastico utilizzato che si avvicina alle caratteristiche delle loro età e alle loro esigenze. L’adulto entra nel loro mondo perché gioca lo stesso gioco, vive negli stessi ambienti e li guida verso avventure sempre diverse e avvincenti, tenendo sempre un occhio ben aperto al messaggio che vuole trasmettere, utilizzando le grandi esche del metodo scout come la vita all’aria aperta, il clima sereno chiamato Famiglia Felice e l’imparare giocando.

BRANCA ESPLORATORI/ESPLORATRICI

DSC_0717-136Ragazzi dai 12 ai 16 anni sono parte di un’ unità chiamata Reparto, idealmente composto da una trentina di ragazzi e ragazze che condividono grandi esperienze. Il punto di forza della Branca E è il condire tutte l’attività con l’Avventura; per questo la vita degli esploratori/trici si svolge prevalentemente all’aria aperta, a contatto con l’ambiente e con la natura. Le attività classiche che gli Esploratori/trici svolgono permettono di sviluppare la propria Abilità Manuale, imparando da chi è più grande e da chi ha perciò una maggiore esperienza. In Reparto si apprendono molte cose facendo, sperimentando in prima persona, un modo molto diverso di imparare rispetto a quello a cui siamo abituati.

BRANCA ROVER

5L’età tra i 16 e i 19 anni è un’età delicata ed importante, nella quale i giovani aspirano alla "comprensione del mondo". La nostra proposta è quella di un cammino che tocchi tutti gli aspetti della vita: culturale, sociale, spirituale, personale e fisico, attraverso i quali si possono sperimentare i propri limiti, ampliare le conoscenze di ciò che ci circonda e imparare a conviverci. Inoltre particolare importanza ha, in questa fascia di età, la sensibilizzazione al Servizio, inteso come “dono disinteressato del proprio impegno personale”. Questo spirito è da considerarsi il vero motore di coloro che "da grandi" sentiranno il desiderio di migliorare il mondo e di vivere come cittadini partecipi.